Atto prima casa: quant’è la spesa notarile?

Atto prima casa: quant’è la spesa notarile?

Voglio acquistare la mia prima casa e volevo sapere: quant’è la spesa per l’atto notarile?

Il contratto di acquisto di un immobile usufruendo della agevolazione prima casa sconta l’imposta di registro nella misura del 2% che viene calcolata utilizzando come base imponibile il valore catastale dell’immobile.

Questo valore immobiliare si ottiene moltiplicando la rendita catastale ad esso attribuita per un coefficiente prestabilito di 115,5.

L’atto prima casa conta inoltre le imposte ipotecaria e catastale fisse nella misura di Euro 50,00 ciascuna oltre oneri, spese notarili e Iva.

Se si acquista da una società costruttrice (e non da un privato) si paga l’Iva nella misura agevolata del 4% sul prezzo della compravendita e le imposte di registro, ipotecaria e catastale fisse nella misura di Euro 200,00 ciascuna oltre oneri, spese notarili e Iva.

Seguici e Condividi

Info sull'autore

Claudia Pelillo author

La Dott.ssa Claudia Pelillo è iscritta al Ruolo del Distretto Notarile di Perugia ed esercita la propria attività professionale nella sede di Corciano (Pg).

Lo studio del Notaio offre consulenza ed assistenza in ambito giuridico, in particolare nel campo immobiliare, societario, familiare e successorio.

1 commento finora

Costi di Compravendita: quali sono? – CasaMia.blogPubblicato il6:05 pm - Set 26, 2019

[…] è un privato oppure un’impresa ma soprattutto se l’acquisto avviene con l’utilizzo del bonus prima casa che altro non è che un’agevolazione […]

I commenti sono chiusi.

error

Ti piace questo blog? Seguici anche sui nostri social!