Qual è l’ammontare della caparra per l’acquisto di un immobile?

Qual è l’ammontare della caparra per l’acquisto di un immobile?

Voglio fare un’offerta per una casa che ho visto ma di preciso non so qual’è l’ammontare della caparra per l’acquisto di un immobile.

Di che spesa si tratta?

Essere a conoscenza di qual è l’ammontare della caparra per l’acquisto di un immobile è una parte importante da sapere durante la fase preliminare di vendita e acquisto.

La caparra confirmatoria è prevista durante la compravendita immobiliare, quando si effettua il contratto preliminare di acquisto

Con la caparra l’acquirente finale si impegna a dare al venditore una certa somma che ha una duplice valenza e cioè quella di: 

  • anticipo sul prezzo di acquisto;
  • risarcimento in caso di inadempienza contrattuale.


Quindi, con la caparra, se la compravendita fallisce per colpa del compratore tale importo resta al venditore come indennizzo.

Quest’eventualità può essere poi vincolata a determinate opzioni precedentemente accordate nel contratto preliminare di compravendita, come nel caso della possibile o no concessione del mutuo da parte della banca.

Se invece il mancato acquisto immobiliare avviene per colpa del venditore, questo è obbligato a restituire il doppio della cifra versata a titolo di risarcimento.

La caparra confirmatoria rappresenta un vero e proprio anticipo sul prezzo di vendita e di solito si aggira intorno al 10-20% sulla somma pattuita per l’acquisto.

Questa cifra variabile viene decisa di comune accordo tra le parti prima della firma del contratto preliminare.

La caparra è effettuata sotto forma di assegno e generalmente più è alta e più assicura una conclusione positiva della trattativa di compravendita.

A volte se l’offerta che viene effettuata dall’acquirente è minore rispetto alla richiesta del venditore, una corposa caparra può aiutare a far “digerire” a quest’ultimo la proposta al ribasso.

Prima dell’accettazione della proposta di acquisto, l’assegno di caparra non può essere incassato

In caso di non accettazione della proposta, l’assegno deve poi essere riconsegnato.

Seguici e Condividi

Info sull'autore

Bruno Bonifazi author

Presidente del gruppo Bonifazi Franchising Immobiliare

error

Ti piace questo blog? Seguici anche sui nostri social!