Quali sono le differenze tra Infissi Esterni in Pvc o legno?

Quali sono le differenze tra Infissi Esterni in Pvc o legno?

Devo sostituire gli infissi esterni del mio appartamento e sto cercando di capire le differenze tra le finestre in PVC e quelle in legno, sapreste aiutarmi?

La scelta degli infissi esterni per la propria casa è un passo importante, soprattutto nell’ottica del risparmio energetico. Un infisso di nuova generazione, infatti, può implementare considerevolmente l’isolamento termico degli ambienti e, di conseguenza, aiutarci a ridurre i consumi.

In questo senso, una nuova finestra di qualità, che sia in PVC o in legno, è comunque un ottimo aiuto. Scopriamo insieme le differenze tra gli infissi esterni in Pvc e in legno.

INFISSI IN PVC

Un infisso esterno in PVC può vantare un costo piuttosto contenuto, nonché una buona durata nel tempo (25/30 anni) anche in assenza di periodiche manutenzioni.

La pulizia è semplice e non necessita l’utilizzo di specifici prodotti; è inoltre impermeabile, ignifugo e non richiede trattamenti speciali atti ad allungarne la durata negli anni (come invece succede con il legno).

Di contro la scelta del PVC impone qualche piccola attenzione:

  • trattandosi di un materiale non naturale, è bene accertarsi che sia stato prodotto senza utilizzo di sostanze dannose e pertanto è necessario che il rivenditore rilasci la certificazione VOC (inerente l’emissione di sostante organiche pericolose nell’ambiente in cui è inserito l’infisso);
  • il PVC non consente una grande varietà di scelta di colori e finiture: per ragioni legate alla resistenza e meccanica del materiale stesso, in genere è preferibile optare per infissi di colore bianco, poiché questo ridurrà la dilatazione a cui il materiale va soggetto in caso di alta esposizione ai raggi solari (ad esempio in un immobile esposto a Sud/Est).

INFISSI IN LEGNO

Per quanto riguarda gli infissi esterni in legno invece, dobbiamo considerare che la spesa iniziale è in genere un 20/25% più alta che per l’acquisto del PVC.

Dal canto suo però il legno può vantare alcune interessanti caratteristiche:

  • una più ampia durata nel tempo (anche fino a 50/60 anni), così da farlo risultare comunque un buon investimento;
  • il legno è il materiale della nostra tradizione, è caldo e si caratterizza per la sua naturale eleganza;
  • è un ottimo isolante sia termico che acustico;
  • consente una personalizzazione pressoché illimitata, sia nella scelta del legno, del colore, del trattamento di verniciatura e delle finiture;
  • non da ultimo, si tratta di un materiale eco-sostenibile, per una scelta consapevole a favore dell’ambiente.

Certo, il legno impone una periodica manutenzione, con trattamenti particolari atti ad allungarne il ciclo di vita; tuttavia ormai il mercato offre delle resine naturali altamente performanti che possono aumentare sensibilmente la durata nel tempo di questo tipo di infissi.

Il nostro consiglio, in ogni caso, è quello di optare per infissi esterni di qualità che, pur richiedendo un investimento iniziale un po’ più alto, garantiscano però una migliore efficienza energetica, nonché una vita più lunga dell’infisso.

Seguici e Condividi

Info sull'autore

Redazione author

Redazione del Portale Casa Mia

error

Ti piace questo blog? Seguici anche sui nostri social!